Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Torre Annunziata, questa mattina hanno sequestrato una piantagione di canapa Indiana, individuata in un appezzamento di terreno incolto posto tra il Comune di Torre Annunziata e quello di Boscotrecase, nei pressi dell’Autostrada A3. L’individuazione nasce dalla grande attenzione posta dai poliziotti nell’attività di repressione del fenomeno delinquenziale connesso agli stupefacenti in un’area geografica nella quale il flusso di soggetti tossicodipendenti e tossicofili è sostanzioso.

Un accurato sopralluogo con rilievi fotografici, descrittivi e aereo-fotogrammetrici, realizzato con l’ausilio di personale della Polizia Scientifica, consentiva, pertanto, di individuare e di procedere al sequestro di 61 piante di marijuana, dell’altezza media di 120 centimetri ed un peso complessivo lordo di circa 26 chili.

All’interno dell’appezzamento di terreno insisteva anche una casa diroccata, in chiaro stato di abbandono da diversi anni, priva di infissi e suppellettili. Una delle stanze della casa veniva usata come laboratori per la preparazione della droga, infatti in essa gli agenti hanno rinvenuto materiale fertilizzante e insetticida idoneo per la concimazione della piantagione.

Le piante di canapa indiana, cadute in sequestro, dopo l’esame del narcotest, sono state debitamente repertate e trattenute in quell’Ufficio a disposizione della procedente Autorità Giudiziaria in attesa dell’autorizzazione alla distruzione.