Si è tenuto in piazza De Marinis il primo gazebo-evento di Poggiomarino Ambiente, il neonato gruppo associativo poggiomarinese che si interessa delle problematiche ambientali del territorio. Una mappa del paese con le maggiori fonti di inquinamento è stata posta all’attenzione dei cittadini per illustrare tutte le criticità presenti a Poggiomarino. Inoltre è stato fatto compilare in forma anonima un breve questionario per capire quali sono i problemi più avvertiti dalla popolazione e quali i suggerimenti che la stessa può fornire.

Infine è stato diffuso l’invito a partecipare all’incontro aperto che si terrà venerdì 23 presso l’area dei Santi Sposi, per discutere le tematiche ambientali con associazioni ed esperti.

«È un momento di svolta. Per la prima volta nella storia di Poggiomarino molte associazioni, per ora otto, si uniscono formalmente per l’interesse comune: l’Ambiente”, dichiarano i rappresentanti del gruppo. La nostra Unione di Associazioni e le nostre iniziative sono aperte a chiunque voglia dare il suo contributo alla causa ambientale. Siamo pronti ad accogliere qualsiasi idea, iniziativa, simbolo sociale, culturale e politico che mostri la voglia di fare fronte unico contro le questioni più gravose che minano il nostro benessere».

E ancora: «Fare rete e amplificare in modo democratico le preoccupazioni dei cittadini sono gli elementi cardine del nostro operato.  Per cui anche le associazioni politiche di qualsiasi colore sono invitate ad unirsi a noi, perché quando parliamo di tutela dell’ambiente parliamo di tutela della nostra salute, di fronte alla quale non deve esserci faziosità, ma confronto e partecipazione».