La vicenda rifiuti a Ottaviano finisce direttamente in Procura. Andrea Nocerino, leader dell’opposizione e presidente della commissione Controllo e Garanzia, ieri ha annunciato che la commissione stessa «ha ritenuto opportuno inviare gli atti alla Procura della Repubblica di Nola, e alla Procura della Corte dei Conti per gli eventuali accertamenti di rispettiva competenza».

Saranno quindi la magistratura ordinaria e quella contabile a stabilire se vi siano eventuali inadempienze da parte della ditta incaricata della raccolta dei rifiuti. Nocerino spiega che «Valutando la relazione e le osservazioni del responsabile ufficio ambiente», sarebbero «emerse alcune inadempienze da parte della ditta Gpn che riguardano numerosi punti del capitolato di appalto – continua Nocerino – L’aspetto che ci ha colpito e ci ha spinto a sollecitare l’intervento della magistratura inquirente e di quella contabile è che da tali inadempienze potrebbero derivare eventuali danni di natura patrimoniale per servizi pagati, ma mai posti in essere dalla ditta. Costi sostenuti dagli stessi cittadini ottavianesi».

Il 4 maggio scorso si era svolto un consiglio comunale tematico in merito alla questione, e Nocerino ricorda che, «nonostante le osservazioni di alcuni consiglieri comunali, sulla vicenda l’amministrazione comunale non ha ancora chiarito gli eventuali provvedimenti che adotterà per risolvere le criticità emerse».