Ce la stanno mettendo tutta i piromani per fare scattare una nuova emergenza roghi boschivi in pieno Parco Nazionale del Vesuvio. Canadair ed elicotteri dei vigili del fuoco sono ancora al lavoro da ieri pomeriggio, quando hanno estinto le fiamme che erano divampate nel cuore della Pineta di Terzigno, nello stesso punto da cui l’anno scorso prese vita il mega-rogo che devastò migliaia di ettari di vegetazione.

Adesso i mezzi di soccorso sono particolarmente impegnati per le fiamme in una zona al confine tra Ottaviano e San Giuseppe Vesuviano, sempre in pieno parco protetto, mentre altri focolai si registrano ad Ercolano. È chiaro l’intento di un’azione dolosa. Ma stavolta non si è perso tempo ed i mezzi a disposizione sono immediatamente entrati in volo prima che fosse troppo tardi.