“Emergenza migranti”, dopo il rifiuto del 2014 anche Striano si prepara ad ospitare i profughi


1009

In relazione al presumibile incremento degli sbarchi di migranti e di richiedenti asilo verso il territorio italiano con l’avvicinarsi della stagione estiva e per recepire le istanze del prefetto di Napoli rivolte agli amministratori vesuviani per l’accoglienza e la sistemazione dei profughi, anche il comune di Striano si prepara a gestire le “proprie quote”. L’Amministrazione comunale ha infatti reso noto che a seguito della Deliberazione della Giunta Comunale n. 60 del 10.05.2017, con cui si è approvato il “Protocollo con la Prefettura di Napoli e la Città Metropolitana per l’accoglienza equilibrata, sostenibile e diffusa dei richiedenti la protezione internazionale”, è indetto un avviso pubblico al fine di reperire delle unità abitative di soggetti pubblici e/o privati, ubicate sul territorio comunale, da adibire a strutture di accoglienza necessarie alla copertura dei posti ripartiti su scala comunale dal Piano Nazionale Richiedenti Asilo e Rifugiati stabilite dal Ministero dell’Interno.



«Il Comune di Striano ha inteso, pertanto, acquisire manifestazioni di interesse non vincolanti finalizzate a verificare la disponibilità di alloggi da assumere in locazione – mediante stipula con il soggetto che sarà individuato quale aggiudicatario di gara emanata dalla Prefettura (o Città metropolitana) – che siano dotate delle seguenti certificazioni: certificato di agibilità conforme alla normativa vigente; attestazione di idoneità alloggiativa» si legge nella delibera.

L’offerta di disponibilità, redatta su un’apposita modulistica, dovrà riportare gli estremi del titolare dell’immobile, l’ubicazione e la composizione dello stesso. Le proposte presentate dovranno essere corredate dalla seguente documentazione: fotocopia del documento di identità del sottoscrittore; fotocopia codice fiscale del sottoscrittore; certificato di agibilità dell’immobile conforme alla normativa vigente ed attestazione di idoneità alloggiativa; elenco di tutti gli arredi, i mobili e gli elettrodomestici che, eventualmente, compongono la dotazione dell’appartamento; certificazione energetica; fotografie (esterno; camera; servizio igienico; sala comune; cucina) di ogni ambiente che compone l’appartamento. La manifestazione di interesse dovrà pervenire al Comune di Striano entro e non oltre giorno 10/07/2017.

«L’avviso in questione – precisano dal Comune – non costituisce né un’offerta contrattuale, né una sollecitazione a presentare offerta, ma è da intendersi come mero procedimento finalizzato alla raccolta di manifestazioni di interesse che non comportano né diritti di prelazione o preferenza né impegni o vincoli sia per i soggetti che presentano manifestazione di interesse che per il Comune».

Striano dunque, contrariamente alla ferma posizione di rigetto sull’ arrivo dei migranti – assunta dall’amministrazione nel 2014 –  si prepara ad accogliere, con la stagione estiva ormai prossima, la quota parte dei migranti destinati al suo territorio. Che tenendo conto dell’attuale decreto ministeriale in vigore e considerato il rapporto in proporzione alla popolazione residente, potrebbe quantificarsi tra i 20 e i 30 soggetti richiedenti asilo da ospitare.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE