Arriva l’estate, ecco i pneumatici più adatti


352

 



L’estate porta in dote la voglia di vacanze, di staccare dalla routine, ma anche il caldo e le alte temperature. Una serie di concause che rendono necessario un check completo dell’automobile. Uno dei punti maggiormente sollecitato con il cambio di stagione è quello che funge da contatto tra l’asfalto e la vettura: gli pneumatici, dopo i freddi e le intemperie invernali, con il caldo potrebbero subire deformazioni o incidere sui consumi. Se durante i mesi più freddi l’automobilista non ha montato pneumatici quattro stagioni ma ha optato per le catene o per le gomme invernali, in prossimità dell’estate deve obbligatoriamente montare le gomme estive: si tratta di prodotti più adatti a sopportare il caldo e meno scanalati. Il cambio è consigliato anche se durante l’anno solare si percorrono più di 6000 chilometri, per garantire la maggiore sicurezza possibile dei passeggeri dell’abitacolo.

Il vantaggio dei pneumatici estivi è di essere più performante se le temperature superano i 7 gradi, e sono maggiormente adatti ad uno stile di guida più sportivo. Nell’acquisto dei nuovi pneumatici, ad incidere non è, come erroneamente sono portati a pensare molti italiani, il portafoglio, quanto la resa e l’appartenenza alla stessa classe riportata sul libretto di circolazione: se infatti durante i mesi invernali è consentito cambiare classe, in estate il Codice della Strada ne impone il rispetto nell’ottica di preservare la sicurezza stradale. Una tematica importante, che ha richiesto anche l’intervento delle Forze dell’Ordine per la sensibilizzazione del cittadino. Basti pensare, infatti, che durante l’estate molti automobilisti si mettono in marcia nonostante problemi ai pneumatici, spesso sottovalutati o ritenuti non impellenti. Sul mercato sono presenti diversi modelli: la scelta è resa ardua dalla vasta gamma di prodotti apparentemente tutti uguali. Per un auto di dimensioni medio-piccole è consigliato un modello che fa dell’affidabilità il proprio “mantra”, ossia che sia adattabile sia allo stress del traffico cittadino che alle lunghe tratte in vista di una vacanza. A prescindere dalla scelta, bisogna ricercare sempre il massimo comfort di guida, da abbinare ad un assorbimento ottimale dei dislivelli stradali, ad una rumorosità non elevata e ad un consumo non eccessivo.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE