Estorsioni ai commercianti dell’area sommese e nolana, a finire in manette in seguito all’operazione dell’Antimafia sono stati Luigi Esposito, detto Sciamarro, considerato il boss dei Capasso-Castaldo; Salvatore Pasquale Esposito, detto Sciamarretto, nipote del boss, i fratelli Giovanni Castaldo detto ’o luongo e Rosario Castaldo, e un elemento vicino al gruppo contrapposto degli ex Mazzarella, Giovanni Rega, nipote del più noto Tommaso, alias Chirichiello reggente dell’omonimo clan operante su Brusciano e comuni limitrofi.

Gli arresti sono stati eseguiti all’alba di ieri dopo il lavoro della Dda condotta dai carabinieri della stazione di Marigliano agli ordini del comandante Raffaele Di Donato, coordinati dal comandante gruppo di Castello di Cisterna, capitano Tommaso Angelone, che sono riusciti a ricostruire gli episodi di racket e le richieste ai commercianti della zona.