Ancora un furto di carte d’identità vergini: stavolta è avvenuto a Nola, dove i ladri si sono addentrati nel municipio della città dei Gigli riuscendo a rompere l’armadio blindato in cui erano contenuti i documenti ancora da compilare. Non è ancora chiaro il numero delle certe d’identità portate via, ma si teme che nel mobile ci fossero centinaia di documenti in bianco.

Un nuovo “colpo”, insomma, per le bande che cercano di ottenere carte d’identità da rivendere al mercato nero e che spesso vengono utilizzate per dare nuove identità a criminali ricercati o più semplicemente a immigrati clandestini. Appena una settimana fa, lo stesso furto era avvenuto a San Giuseppe Vesuviano.