L’odore acre dei rifiuti in fiamme si sentiva già percorrendo la Statale 268, e si è “allargato” quasi in tutta Poggiomarino, nonché nelle zone di confine tra Striano, Palma Campania e San Giuseppe Vesuviano. È l’ennesimo terribile risultato della Terra dei Fuochi Vesuviana che ieri ha dato una nuova “prova di forza”, che tuttora fa ancora temere per la nube tossica di diossina ed altri veleni che si sono sprigionati nell’aria.

Il rogo è stato innescato dai soliti criminali piromani in via Sandro Pertini, nell’area subito adiacente il Campo privato Aurora dove era accumulata un’importante quantità di rifiuti di ogni genere. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che con non poche difficoltà, anche per colpa della leggera brezza, sono riusciti ad estinguere l’incendio. Ma resta il terrore dei fumi tossici finiti nell’aria.