Risultava che aveva guidato appena un minuto, nonostante fosse al volante da Agrigento fino all’A30 all’altezza di Nola dove è stato fermato dalle forze dell’ordine. Il camionista, infatti, alla vista della polizia stradale ha spento l’apparecchio che gli avrebbe consentito di guidare per ore ed oltre i limiti della legge.

L’autotrasportatore siciliano aveva sul tir un carico di cocomeri ed era addirittura diretto a Bergamo; dunque seguendo le norme avrebbe dovuto impiegare almeno un giorno e mezzo, mentre con il sistema che non rilevava le ore percorse ci sarebbe riuscito nel corso di meno di una giornata. Al camionista è stata ritirata la patente, ed inoltre è stato multato per 1.700 euro.