I carabinieri della stazione di Marigliano hanno arrestato Giovanni Rega, un 27enne di San Giorgio a Cremano già noto alle forze dell’ordine e ritenuto contiguo al clan camorristico dei “Mazzarella”, operante per il controllo degli affari illeciti a Napoli e ora anche in provincia, in particolare nell’area sommese ed in quella nolana.

L’uomo è stato bloccato ieri mattina in via San Rocco. Addosso aveva 1.000 euro per il possesso dei quali non era stato in grado di fornire una valida spiegazione. Approfondendo la situazione, i militari sono riusciti ad accertare che li aveva appena “riscossi” da un imprenditore (titolare di sale slot) attualmente agli arresti domiciliari.

È emerso che Rega, nei giorni precedenti, si era recato più volte presso la casa della vittima e l’aveva minacciata per costringerla a pagare il “pizzo” sulle attività. L’arrestato è stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.