«Ho ricevuto una cortese telefonata dal sindaco di Taviano, Giuseppe Tanisi, che ha porto le sue scuse, a nome della città che amministra, per le aggressioni ai danni dei giocatori della Gis Delizia Ottaviano. Ho molto apprezzato questo gesto e credo che abbia un grande valore: serve a rasserenare il clima e a dimostrare che la violenza è stata di poche persone (che comunque vanno individuate e denunciate), non certo della maggioranza dei tifosi». A parlare è Luca Capasso, il sindaco di Ottaviano, in merito alla vicenda dell’aggressione subito dai pallavolisti in Puglia.

Continua Capasso: «Insieme abbiamo deciso di pensare ad una iniziativa pubblica che rimetta al centro lo sport vero, sano, che unisce e diverte». Un segnale di distensione che arriva l’indomani della denuncia. Al termine della semifinale playoff vinta tra l’altro per 3 a 2 dai padroni di casa, gli ultras sono entrati all’interno del campo sportivo ed hanno colpito i giocatori ottavianesi mandandone alcuni in ospedale. Una violenza inaudita ed inaspettata.