Inaugurato questa mattina l’impianto di sollevamento del sub collettore 3. L’opera dovrebbe portare benefici immediati ai comuni di San Valentino Torio e San Marzano sul Sarno, ma non a Poggiomarino, Striano, San Giuseppe Vesuviano, Ottaviano e Terzigno, i quali ancora non sono collegati alla rete di collettori.

I Comuni vesuviani, in tal senso, troveranno benefici quando Arcadis metterà in funzione il sub collettore 2, a cui sono appunto collegate le cinque città. L’impianto è stato ultimato dalla Gori e avrà una portata massima di 550 litri al secondo quando potrà raccogliere anche le acque dei Paesi Vesuviani.