I carabinieri della stazione di Marigliano hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Dda di Napoli nei confronti di 4 soggetti del luogo, tutti ritenuti contigui al gruppo camorristico Capasso-Castaldo operante nel controllo degli affari illeciti a Marigliano, nella zona sommese e nel Nolano. Sono tutti ritenuti responsabili di estorsione aggravata da finalità mafiose in concorso.

I carabinieri hanno indagato in merito a numerosi episodi di estorsione commessi ai danni di un imprenditore mariglianese. Dopo le formalità gli arrestati sono stati tradotti al centro penitenziario di Secondigliano. I militari dell’Arma hanno tratto in arresto anche una quinta persona ritenuta responsabile di estorsione aggravata da finalità mafiose commessa ai danni dello stesso imprenditore: è un 28enne di Brusciano.