Antonio Mele, 41enne, già noto alle forze dell’ordine e la moglie Carmela Battinelli, 35enne, incensurata, nascondevano nella dispensa 155 dosi di crack. Il nascondiglio è stato scoperto dai carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna e della locale compagnia di Brusciano, che li hanno tratti in arresto per detenzione di stupefacente a fini di spaccio.

Insieme ai tre etti circa di crack con cui erano formati le 155 dosi, i militari dell’Arma hanno trovato anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento della droga. Dopo le formalità gli arrestati sono stati tradotti rispettivamente nelle carceri di Poggioreale e di Pozzuoli.