Quattro anni or sono la Regione Campania in esecuzione al “Patto della Terra dei Fuochi” incaricava la Sma Spa (società in house providing) quale centro unico delle operazioni e piattaforma tecnologica di monitoraggio ambientale, per svolgere attività di interesse generale nel campo del monitoraggio, della protezione e del recupero ambientale del territorio dando la facoltà agli Enti sottoscrittori del Patto di utilizzarne le potenzialità. A seguito di audizioni presso il Comune di Striano attraverso una serie di incontri con i referenti della Sma Campania Spa, si è provveduto a definire le tematiche che interessano il territorio comunale e in particolare le aree di confine amministrativo con i comuni limitrofi di Poggiomarino e di Palma Campania. In virtù della posizione geografica particolare del Comune di Striano, confinante territorialmente con i Comuni del Basso Vesuviano interessati da criticità sociali e dall’ elevato pericolo di incendi, si è palesata la necessità di implementare i servizi di protezione ambientale ed in particolare il servizio di antincendio e pattugliamento antincendio e monitoraggio/spegnimento di eventuali roghi. Tutto ciò in accordo con la Prefettura di Napoli e Caserta ha dato origine ad un protocollo d’intesa per lo sviluppo di un programma di collaborazione a titolo non oneroso volto al rafforzamento delle attività di protezione ambientale.

La piattaforma tecnologica di Sma Campania utilizza dati da rilevamento satellitare, dati da rilevamento aereo, dati da rilevamento terrestre, dati da sensori e radar. Può offrire a istituzioni e cittadini una serie di servizi e prodotti quali: mappe di individuazione dei siti abusivi di sversamento dei rifiuti; perimetrazione e mappatura delle discariche e dei siti soggetti ad incendio di rifiuti, mappa delle anomalie termiche per il rilevamento delle discariche e dei percolati, canale per le segnalazioni da parte dei cittadini (mediante App); canale per le segnalazioni da parte degli osservatori civici (mediante App); integrazione dei sistemi di videosorveglianza locale con il Dss di Sma Campania. I progetti di cui al presente protocollo sono destinati ai principali stakeholders (dall’ inglese “portatori di interesse” ndr), riguardando le istituzioni territoriali locali e il mondo associativo. A tal fine la Sma Campania collaborerà con il Comune di Striano per tutto ciò che concerne l’aspetto della salvaguardia dell’ecosistema con particolare attenzione all’antincendio boschivo, alla manutenzione boschiva, al censimento delle discariche abusive, allo spegnimento dei roghi tossici, alle campagne di sensibilizzazione dei cittadini e degli studenti. Inoltre il Comune si impegna a garantire al personale operativo di Sma Campania Spa, mediante la propria polizia locale, l’assistenza e la tutela necessaria alle eventuali operazioni descritte nel presente protocollo.

Ad alcune settimane di distanza dall’entrata in vigore di tale protocollo, reso attuativo con apposita delibera di giunta comunale, c’è grande curiosità e interesse in paese al riguardo. Bisognerà capire quando e con quali risorse, uomini e mezzi, verrà in particolare attuato il servizio di prevenzione e di intervento antincendio, considerato che diversamente dai comuni sopracitati di Poggiomarino e Palma Campania, quello di Striano non dispone ad oggi ancora di appositi moduli antincendio. Inoltre l’organico della polizia locale preposto a fornire assistenza e tutela agli operatori della Sma, consta di soli sei agenti (di cui due a tempo determinato). Infine il territorio comunale è al momento privo di un idoneo sistema di videosorveglianza predisposto per il controllo e la vigilanza dei siti che sono oggetto di sversamento illecito e roghi dei rifiuti.