Trovato e sequestrato a Pompei il tesoro dei fratelli narcos: nascondevano anche 7 bombe da guerra


1184

La Squadra mobile di Napoli e il personale della Direzione centrale per i servizi antidroga hanno eseguito questa mattina il sequestro dei beni di 3 imprenditori incensurati, i fratelli Raffaele e Giuseppe Maurelli e Paolo Del Sole, ritenuti al vertice della catena di finanziamento e importazione di un enorme quantitativo di droga – 700 chili di cocaina – sequestrato ad Aguilas, in Spagna, nell’estate del 2014. Il valore dei beni sequestrati supera i 10 milioni di euro tra contanti, preziosi, gioielli, lingotti, oltre sessanta orologi tra Rolex, Adam Piguet e Patek Philippe.



Durante le operazioni di sequestro, nello scantinato di uno degli appartamenti di Raffaele Maurelli, a Pompei, è stata trovata una scatola contenente sette bombe a mano da guerra di produzione dell’ex Jugoslavia – tutte complete di accenditore – e giubbotti antischegge, oltre a una macchina per impacchettare denaro sottovuoto. La rimozione in sicurezza degli ordigni ha richiesto l’intervento del corpo speciale degli artificieri.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE