Tempi bui per i terzignesi che non hanno pagato la tassa sui rifiuti. Il Comune intende recuperare almeno una parte dei 4 milioni di euro non incassati negli ultimi anni e lo farà attraverso un sistema informatico denominato “Alert” che sarà in dotazione alla ditta incaricata alla riscossione dei tributi.

Insomma, una vera e propria task force e che ha messo nel mirino ben 4mila utenze che avrebbero contenziosi aperti e tasse non pagate nel corso dell’ultimo decennio. L’impresa per la riscossione incrocerà i dati dell’anagrafe con quelli dell’Agenzia delle Entrate proprio attraverso il software.