Di nuovo fiamme sul Parco Nazionale del Vesuvio, incendio appiccato da mani criminali ancora una volta partendo dalla pineta di Terzigno, così come era accaduto la scorsa estate quando ci vollero ben tre giorni per estinguere il rogo che avvolse una vastissima porzione della macchia mediterranea in piena area protetta.

Le fiamme ed il fumo bianco sono riapparse come un incubo questa mattina, quando è scattato l’allarme da parte di cittadini e volontari. Le fiamme si stanno già propagando in maniera allarmante, al punto che sono visibile da tutto le località dello stesso versante vesuviano. Si attendono ulteriori interventi, dopo quelli della protezione civile che sta provando a limitare i danni.