Era stato rapinato nella stazione della Circumvesuviana di Boscotrecase, città dove si trovava in attesa dello status di rifugiato politico dopo essere fuggito dal Gambia. E prima di prendere il treno si era imbattuto in quattro giovani rapinatori che gli avevano portato via lo smartphone. Ma il ragazzo immigrato ha denunciato tutto.

Una denuncia che oltre all’arresto dei suoi rapinatori ha fatto scoperchiare un vasto giro di droga nell’area boschese gestito dal clan Gallo-Limelli-Vangone. Alla fine in manette sono finite 10 persone, tutto grazie al coraggio dell’extracomunitario e del video della rapina ripreso dalle telecamere di videosorveglianza.