Scoppia l’emergenza furti nelle abitazioni nel rione Fornillo, alla periferia di Poggiomarino. E per combattere una serie di “colpi” portati a termine dai ladri, i carabinieri hanno deciso di mettere in campo persino strumenti poco utilizzati generalmente in casi di questo tipo. Oltre a rafforzare i controlli nella zona, infatti, i militari dell’Arma hanno pensato ad un gruppo WhatsApp con cui scambiarsi informazioni ed eventuali segnalazioni con i residenti del posto, un rione che tra l’altro conta ben 1.300 residenti considerando anche la zona di pertinenza del comune di Terzigno.

La particolarità di questa banda di malviventi, inoltre, è quella di agire specialmente durante il fine settimana: secondo le denunce arrivate, infatti, tutte le case prese di mira sono state svaligiate tra il venerdì e la domenica, tanto da far nascere l’appellativo dei “ladri del weekend”. Insomma, per chi vive a Fornillo, o quantomeno a ridosso, la situazione di psicosi è ormai una realtà, pure perché questa gang sembra necessitare di pochi minuti per riuscire a ripulire di denaro contante e oggetti preziosi un intero appartamento.

In tal senso, il colpo più importante è stato compiuto l’altro sabato, quando i malviventi sono riusciti ad addentrarsi al primo piano di una villetta mentre i componenti della famiglia si trovavano a quello superiore. Nel giro di meno di un quarto d’ora, e senza apparentemente fare alcun rumore, i ladri avevano già portato via soldi, oro e materiale tecnologico per un valore di alcune decine di migliaia di euro.

Dunque, una bella “botta” per i proprietari che hanno trovato tutto a soqquadro una volta tornati al piano inferiore dell’edificio privato. Ma già precedentemente si erano consumati altri “colpi”, scanditi quasi dal passaggio della settimana: di venerdì, sabato o domenica, e da qui non si è mai andati oltre. Il susseguirsi degli episodi di furto negli appartamenti ha spinto la locale stazione dei carabinieri ad andare oltre i normali controlli che si attuano in momenti simili.

Lo scorso weekend, infatti, il maresciallo Andrea Manzo ha disposto una sorveglianza senza sosta del territorio, piazzando auto con militari armati agli ingressi di Fornillo. Inoltre, proprio il gruppo di messaggistica istantanea a cui il comandante della stazione poggiomarinese ha invitato la popolazione a fare parte per segnalare situazioni o individui sospetti: una “rete” a cui possono entrare tutti i cittadini che ne hanno voglia e che magari temono di finire nel mirino della banda di “ladri del weekend”.