Non si è fatta truffare da un falso carabiniere e anzi la sua chiamata al 112 ha consentito poi di arrestare l’autore del mancato raggiro, un 29enne di Somma Vesuviana, incensurato ed in trasferta per mettere a segno il “colpo”. Protagonista è stata una donna di 83 anni che vive a Empoli. Grazie all’anziana, i militari sono riusciti a fermare il 29enne in flagranza di reato.

Secondo quanto spiegato l’uomo aveva telefonato alla donna chiedendo 2.500 euro per il rilascio del figlio, a suo dire trattenuto in caserma in seguito a un incidente stradale. L’anziana ha temporeggiato al telefono e nel frattempo, con il cellulare, ha chiamato le forze dell’ordine. L’uomo è stato arrestato sulla porta della casa della donna, dove si era diretto per intascare i soldi.