I carabinieri di Roccarainola li hanno sorpresi in un terreno mentre “curavano” 20 piante di marijuana, alte mediamente un metro e mezzo, tenute a crescere all’interno di due serre. Il terreno è di proprietà di Domenico Arpaia, 66enne, del luogo, già noto alle forze dell’ordine, tratto in arresto per coltivazione di sostanza stupefacente.

Insieme a lui è finito in manette Antonio Romano, 38enne, anch’egli del luogo e già noto alle forze dell’ordine. Le piante sono state sequestrate, così come due ventilatori, due quadri elettrici, due lampade e un areatore. I due sono in attesa del rito direttissimo.