Sono andati dritti verso il benzinaio perché l’automobile era a secco, ma anziché tirare fuori i contanti o un bancomat hanno minacciato il gestore del distributore di carburanti per ottenere un pieno gratis. Davanti alle intimidazioni, l’uomo non ha potuto fare altro che inserire la pistola nel serbatoio del veicolo e procedere con la ricarica di combustibile. Poi l’auto è volata via.

foto di repertorio

Il benzinaio ha naturalmente denunciato tutto ai carabinieri della locale stazione: si era appuntato prima in mente e poi su un foglio di carta anche la targa dell’Oper Zafira con cui i due erano arrivati presso il suo distributore. Si trattava per di un veicolo inesistente per la legge. Nonostante le difficoltà i militari dell’Arma sono riusciti ad identificare le persone a bordo del veicolo e a denunciarle: si tratta di due pregiudicati napoletani.