Da una rapina ad un ragazzo immigrato sulla stazione della Circumvesuviana di Boscotrecase è stato scoperto un fitto sistema di spaccio di droga. In carcere sono finiti Antonio Vangone, 31 anni, figlio del boss Andrea; Carmine Carillo, 29 anni, alias ‘o cinese, autore materiale della rapina in Circumvesuviana insieme a tre minorenni e gestore di una fetta dello spaccio di droga.

Antonio e Giuseppe Vangone, figlio e nipote del boss

Con loro sono stati arrestati Michele Acunzo, 25 anni; Francesco Acunzo, 27 anni, alias ‘o pisiell; Pasquale Perna, 27 anni, soprannominato Linuccio ‘o riccio. Ai domiciliari, invece, sono andati Giuseppe Vangone, 25 anni, nipote del capoclan; Francesco Di Matteo, 37 anni, detto barbablu; Domenico Balzano, 27 anni, alias “pallino”; e Maria Riso, 56 anni, unica donna arrestata. Obbligo di firma, infine, per Enrico Battaglia, 31 anni, mentre è stato spedito in comunità il minorenne S.L., 17 anni, autore di una rapina e due scippi, ma anche pusher per le consegne di droga. Irreperibile Michele Garofalo, 31 anni.