Irruzione della polizia di Pompei all’interno di un capannone di circa 400 metri quadrati utilizzato per smontare e poi rivendere i pezzi dalle automobili rubate. All’interno sono state trovate ed arrestate quattro persone: due pregiudicati G.V. di 33 anni e F.C. di 40 anni; un incensurato D.S. 25enne; e la donna del gruppo, L.L. di 35 anni ed incensurata.

I quattro alla vista degli agenti del locale commissariato hanno provato la fuga a piedi ma sono stati prontamente bloccati. All’interno del capannone sono state trovate ben 10 carcasse di auto già interamente smontate, 16 motori ed altre quattro automobili ancora intatte e su cui la banda non aveva ancora lavorato. Nello stabile c’erano anche strumenti come jammer utili a rubare altri veicoli.