Aveva bisogno a tutti i costi dei soldi da spendere in droga e così è arrivato al punto di picchiare i suoi fratelli, che glieli negavano consci dell’uso che ne avrebbe fatto. Il secondo episodio simile in appena tre giorni a Poggiomarino, dove un 33enne era finito in manette dopo avere pestato la madre.

Stavolta per questo motivo è finito in carcere per questo motivo un pregiudicato di 32 anni: il poggiomarinese è stato beccato dai carabinieri dell’aliquota radiomobile di Torre Annunziata mentre, al culmine di una lite domestica, era arrivato alle mani con i fratelli all’interno della casa di famiglia. I militari dell’Arma lo hanno bloccato e immobilizzato, provvedendo quindi al suo arresto.

E così mentre i due fratelli sono stati condotti in ospedale per le cure dei traumi riportati, lui a seguito delle formalità di rito è stato accompagnato dietro le sbarre con l’accusa di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.