Poggiomarino, il microcredito c’è: fino a 50mila euro per le imprese giovanili ECCO I REQUISITI


1028

Arriva la misura forse più importante per quanto riguarda lo sportello del microcredito del Comune di Poggiomarino. L’accordo con Invitalia ha infatti permesso ai giovani cittadini di poter contare anche sul selfiemployment una misura nata nell’ambito del programma Garanzia Giovani, sotto la supervisione del Ministero del Lavoro e che finanzia con prestiti a tasso zero l’avvio di piccole iniziative imprenditoriali, promosse da giovani tra i 18 e 29 anni e che rientrino nella categoria Neet (Not in Education, Employment or Training) cioè senza un lavoro, non impegnati in percorsi di studio o di formazione professionale e che siano iscritti al programma Garanzia Giovani.



In particolare, i prestiti erogabili sono ripartiti in microcredito, da 5.000 a 25.000 euro; microcredito esteso, da 25.001 a 35.000 euro; piccoli prestiti, da 35.001 a 50.000 euro. Si tratta di finanziamenti agevolati senza interessi e non assistiti da nessuna forma di garanzia reale o di firma rimborsabili in massimo 7 anni con rate mensili posticipate che partono dopo sei mesi dalla concessione del prestito. Chi ottiene le agevolazioni deve impegnarsi a realizzare gli investimenti entro 18 mesi dal perfezionamento del provvedimento di ammissione. I giovani possono avviare iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità presentando la domanda nelle forme di imprese individuali, società di persone, società cooperative composte massimo da 9 soci.

Sono anche ammesse le società costituite da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda, purché inattive; non ancora costituite, a condizione che vengano costituite entro 60 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni; associazioni professionali e società tra professionisti costituite da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda, purché inattive. Un nuovo arco alla freccia di uno sportello fortemente voluto dall’assessore al Bilancio, Eugenia D’Ambrosio, e dal capogruppo del Pd, Michele Cangianiello.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE