L’Asl si è fatta viva anche a Poggiomarino a causa del caso di meningite che ha colto una 21enne di Marzano di Nola studentessa di Politiche culturali all’università di Salerno. E dopo la profilassi scattata nel dipartimento e tra i familiari della giovane, l’Azienda sanitaria di Salerno sta chiedendo conto anche agli studenti di Poggiomarino diretti a Fisciano che nei giorni scorsi abbiano potuto prendere lo stesso autobus della 21enne.

La ragazza, infatti, era solita recarsi in ateneo a bordo di un pullman che prendeva a Nola, un bus che successivamente fermava anche a Poggiomarino prima di imboccare l’A30 a Sarno e raggiungere quindi le aule di Fisciano. Per fortuna, però, si tratta di pullman gestiti da una compagnia privata, dunque sono esenti dalla profilassi e da pericoli la maggior parte degli studenti che raggiungono l’università con i mezzi pubblici non più a pagamenti di Eav o di altre compagnie pubbliche.