Si sente spesso parlare di diete iperproteiche, ossia diete in cui è previsto un alto consumo di proteine contenute in carne, pesce e uova. La cosiddetta “dieta del minestrone” invece è una dieta ipoproteica, in cui appunto le proteine sono consumate davvero pochissimo, per questo motivo è anche adatta a chi preferisce non consumare molta carne, o addirittura se si è vegetariani.

È un tipo di dieta che ovviamente non si adatta a tutti gli stili di vita, soprattutto per chi è abituato a consumare molta carne, ma se permette di perdere 5 kg in 10 giorni, perché non tentare?

Seguire questa dieta non è particolarmente difficile, per cui perdere peso sarà una passeggiata. Tuttavia, proprio perché si tratta di una dieta ipocalorica, non va seguita per un periodo maggiore alle due settimane, dato che il nostro organismo ha comunque bisogno di nutrirsi di alimenti proteici almeno due o tre volte alla settimana.

In seguito alla dieta del minestrone, deve essere seguita una dieta di mantenimento specifica per evitare di riprendere peso.

Ecco alcuni esempi di pasti previsti nella dieta del minestrone:

Innanzitutto, bisogna fare ben cinque pasti al giorno e bere almeno un litro e mezzo d’acqua.

Per colazione: si può bere tranquillamente del caffè, un cappuccino o del tè e mangiare un frutto come pera, mela o ananas. Potete mangiare anche altri frutti di stagione a vostro gradimento, purché non siano banane o uva. Se non avete fretta, potete aggiungere due fette biscottate integrali.

Per gli spuntini in mattinata e nel pomeriggio: oltre il tè o il caffè, potete scegliere di consumare un succo di frutta senza zucchero, un frappè di frutta o 200 ml di yogurt magro.

Per pranzo o per cena: ovviamente bisognerà consumare un minestrone. Ce ne sono di tantissimi tipi assolutamente gustosi di cui molti non sono nemmeno a conoscenza, eccone alcuni esempi: minestrone di patate e funghi, minestrone di radicchio verde e broccoli, minestrone di carote e carciofi, minestrone con zucchine, peperoni e melanzane alla griglia, minestrone di legumi, minestrone di cereali integrali, insomma, date sfogo alla vostra creatività!

Inoltre, in due pasti alla settimana bisogna consumare 200 gr di pesce, purché non sia salmone che è ad alto contenuto di grassi.

In seguito, durante il mantenimento, bisognerà mantenere alto il consumo di frutta e verdura e inserire volta per volta, in maniera molto graduale, i carboidrati, le proteine, e i grassi, altrimenti, come specificato in precedente, si rischia di riprendere peso facilmente.

La dieta del minestrone sembra particolarmente adatta a chi ama le verdure e la frutta e vi permetterà di dimagrire 5 kg ma volendo anche dimagrire 10 kg velocemente, provare per credere!