Si è ripetuta anche ieri, nella giornata di Pasqua, la danza-preghiera alla Madonna dell’Arco in uno dei rioni di Palma Campania. Una celebrazione carica di devozione e fede nata alcuni anni fa “per grazia ricevuta”. La storia narra che la mamma di una bimba malata, residente proprio nel cortile dove svolge l’annuale “cerimonia”, si affidò alla Madonna dell’Arco per salvare la propria piccola.

La bambina guarì e adesso sta bene. Ma da allora la mamma fedelissima della Madonna del Santuario di Sant’Anastasia, è diventate ancora più devota. Opere di bene e tanta fedeltà che si manifesta nella tradizione religiosa e popolare dell’intero rione che si svolge a Pasqua, prima della processione del Lunedì in Albis dove a piedi si va al Santuario.