Anti infiammatori, anti depressivi e integratori in vendita in due bazar cinesi nel Napoletano: a scoprirlo i finanzieri del comando provinciale di Napoli che hanno sequestrato oltre 36mila tra pasticche e compresse di farmaci venduti senza la prescritta autorizzazione in due negozio situati a San Giuseppe Vesuviano e Terzigno.

I militari hanno scoperto due attività commerciali che vendevano svariati prodotti medici oltre che senza l’autorizzazione anche in assenza di un farmacista al banco. Sequestrate 500 scatole di farmaci, 2.100 fiale orosolubili, pomate ed integratori delle più svariate marche e tecnologie. È scattata la denuncia per due cinesi per esercizio abusivo della professione.