È di una vittima il bilancio del tragico incidente avvenuto venerdì lungo l’autostrada Roma-Napoli, sul territorio casertano, tra Caianello e Capua. A perdere la vita è stato un 58enne originario di Ottaviano. Secondo quanto è stato reso noto, l’uomo è morto schiacciato dopo il ribaltamento del furgoncino che guidava.

Un tamponamento violento da parte di un tir fuori controllo non ha lasciato scampo ad Angelo Pisa 58enne originario di Ottaviano ma da qualche tempo residente in provincia di Isernia. L’incidente mortale è avvenuto nella tarda serata di venerdì lungo la corsia sud dell’autostrada A1, nel tratto compreso tra i caselli di Caianello e Capua, all’altezza del chilometro 706. Per cause ancora in fase di accertamento da parte degli agenti della Polizia Stradale di Caserta, agli ordini del vicequestore Giovanni Consoli, un mezzo pesante partito da Modena e diretto a Salerno, forse per l’improvviso scoppio di un pneumatico, ha perso aderenza sull’asfalto e l’autista non riuscendo a tenere più il controllo del mezzo, non ha potuto evitare l’impatto con un furgoncino che viaggiava sulla corsia centrale.

Un urto violentissimo che ha fatto ribaltare diverse volte il camioncino che ha poi finito la corsa contro un terrapieno sul ciglio della strada. Inutile ogni soccorso per lo sfortunato conducente che era diretto ad Ottaviano dove avrebbe dovuto caricare del materiale che avrebbe poi consegnato nell’hinterland napoletano. Sul posto sono dovuti intervenire anche i Vigili del Fuoco del distaccamento di Caserta. I caschi rossi hanno dovuto tagliare le lamiere della carrozzeria ridotta a un rottame per poter estrarre il corpo dello sfortunato autista. Il corpo della vittima è stato trasportato all’ospedale di Caserta dove nei prossimi giorni si terrà l’autopsia.