Ben ventidue denunce non sono state sufficienti a tenerlo in carcere, nonostante le minacce ben chiare: «Ti faccio fare la fine di Enza Avino», parole rivolte alla sua ex che non intende continuare la relazione con l’uomo. Enza Avino, per i pochi che non lo ricordassero, è la 36enne di Terzigno uccisa dal suo stalker a colpi di arma da fuoco, e che denunciava da anni le intimidazioni da parte di quello che è diventato il suo assassino.

Intanto Carlo V. del Piano Napoli di Boscoreale, così come riportato dal quotidiano Roma, è un uomo libero. Tutto era cominciato quando l’uomo scoprì che la compagna lo tradiva. Da quel momento era cominciato l’inferno: tra i vari casi la ragazza era stata portata sul Monte Faito con chissà quale intenzione, successivamente venne ritrovata sanguinante in via Zabatta dopo essere stata picchiata. E poi la colla attack messa alla porta di casa, oltre a numerose minacce giunte con ogni mezzo.