Striano, il parroco contro il sindaco: «Dal Comune nessun aiuto per i restauri, facciamo da soli»


1325

Le preghiere evidentemente da sole non bastano, soprattutto laddove bisogna far fronte ad un esborso economico di una certa entità. E come era accaduto in anni passati, in occasione di interventi di restauro e di recupero di beni patrimoniali parrocchiali, per la Chiesa Madre e per la casa canonica, così si è ripetuto in questi giorni di Quaresima. Durante la messa vespertina del sabato, subito dopo l’omelia del Vangelo, il parroco storico di Striano, don Michele Fusco, ha rivolto ai fedeli presenti il suo appello: «Siete tutti a conoscenza dei lavori di restauro della nostra Congrega. Siamo da tempo in difficoltà con la ditta appaltatrice dei lavori poiché non riusciamo a far fronte a tutte le spese» spiega don Michele.



«Abbiamo chiesto un aiuto economico anche al Comune, ma lo stesso finora, si è dimostrato assente. Mi rivolgo a voi fedeli, affinché possiate contribuire con la giusta generosità, affinché non manchi il contributo che consenta di completare un’opera che appartiene a tutti noi», ha poi concluso il sacerdote. Un’apposita busta campeggiava sui banchi della Chiesa di San Giovanni Battista, distribuita ai parrocchiani soprattutto a tal fine. L’auspicio del parroco è che la prodigalità dei fedeli di Striano non venga a mancare, come sempre del resto è avvenuto in queste circostanze. La sua antifona ha tuonato soprattutto alle istituzioni locali.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE