In totale sono 9 le microscosse che da due giorni stanno facendo suonare gli allarmi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Ben nove terremoti tutti molto lievi e non avvertibili dalla cittadinanza e che in cinque casi sono avvenuti nel territorio di Ottaviano partendo da 1,2 gradi fino a toccare la quota massima di 1.8.

Di magnitudo molto bassa sono anche le altre scosse registrate: due nella zona di Pollena Trocchia, San Sebastiano al Vesuvio e Massa di Somma, entrambe di magnitudo 1.5 circa; le altre due sono state rilevate a Terzigno e Somma Vesuviana sempre tra l’1.3 e l’1.6. Spesso, in questo casi, si parla di normale attività vulcanica, ma è chiaro che una serie così lunga fa un po’ di timore anche se gli esperti invitano all’assoluta tranquillità.