Pomigliano, divieto di fumo nei parchi e nei giardini pubblici: multa da 200 euro per i trasgressori


570

Niente più “bionde” nei parchi cittadini, non si potrà più fumare (che si tratti di sigari, sigarette o pipa) né nel Parco Giovanni Paolo II, né nel Parco delle Acque, né nei giardini dell’Infanzia. Un’ordinanza firmata dal sindaco Lello Russo, dopo numerose segnalazioni da parte dei cittadini, stabilisce il divieto di fumo nonché, per chi trasgredisce, una sanzione amministrativa di 200 euro.



Una regolamentazione stringente che estende agli spazi urbani le stesse norme vigenti nei locali di uso pubblico, per tutelare la salute dei cittadini, in particolare dei bambini e dei giovani, ossia un terzo della percentuale dei fumatori passivi.

«Fumare in presenza dei bambini costituisce cattivo esempio – dice il sindaco Russo – e non v’è dubbio che l’interesse pubblico primario consista nel garantire sicurezza e salute dei cittadini, ma c’è anche l’aspetto della tutela ambientale giacché eventuali mozziconi di sigaretta rischiano di causare incendi o comunque danni alle piante e alla vegetazione dei nostri parchi».

In caso di eventi o manifestazioni nei parchi urbani, saranno gli organizzatori ad avere l’obbligo di esercitare il controllo sull’osservanza del divieto, individuando a tal fine gli addetti alla sorveglianza tra il proprio personale.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE