Colpo da film quello avvenuto nel Palazzo di Giustizia di Nola, dove nottetempo i ladri si sono introdotti aprendo la cassaforte che contiene i corpi di reato: qui hanno portato via gioielli e droga, laddove erano nascoste anche delle armi. Un furto da non credere, anche perché – come riportato dal quotidiano Roma in edicola stamane – il luogo dovrebbe essere inviolabile.

La banda ha sfruttato l’assenza di qualsivoglia telecamere di sorveglianza, ma le forze dell’ordine temono anche una presunta regia interna: gli autori del furto, infatti, sapevano benissimo dove andare e cosa aprire, puntando dritto verso il caveau. In azione ci sono i carabinieri della compagnia di Nola, che stanno provando a mettere le mani sulla gang.