Insieme ad altre 119 persone rischia di essere condannato per lottizzazione abusiva: si tratta di A. C., 62 anni di Sant’Anastasia, che nel 2011 e dopo anni di sacrifici riuscì nel suo sogno: comprare una casa al mare. L’occasione si manifestò a Porto Cesareo, in provincia di Lecce, a poca distanza da mete come Gallipoli. C’era in costruzione un complesso di 120 abitazioni ed il cittadino anastasiano comprò una della case.

Poco dopo vene aperte un’inchiesta per lottizzazione abusiva: in pratica chi aveva costruito non poteva farlo. Ma per i 120 acquirenti tra cui anche altri 5 napoletani della provincia anche la beffa. In appello, infatti, il pm ha chiesto di condannare ognuno degli acquirenti ad un anno di arresto e ad una multa di 60mila euro perché «l’espediente della multi proprietà sarebbe andato a vantaggio anche degli acquirenti», anche se questi non erano a conoscenza di nulla.