Bruttissimo episodio questa sera all’altezza della fermata di Rione Trieste, dove è stato lanciato qualcosa (un sasso o addirittura una biglia) contro il finestrino del treno Circumvesuviana di passaggio. Ed a quanto pare le babygang hanno addirittura utilizzato una fionda mirando ad altezza d’uomo, così com’è possibile vedere dalla foto diffusa dall’Eav.

Mastica amaro il presidente dell’Ente, Umberto De Gregorio: «Lancio di pietre tanto forte da assomigliare ad un proiettile e che sfora da un lato all’altro la carrozza di un treno. Poteva scapparci il morto. Se questi giovani teppisti non vengono identificati e fermati, ogni sforzo per salvare la Circumvesuviana che Eav sta mettendo in atto rischia di essere vano».