Usura a commercianti e imprenditori: condannato 50enne di Somma Vesuviana


1753

Condannato insieme ad un’altra persona per usura: si tratta di Giovanni Romano, 50enne di Somma Vesuviana, che insieme a Giovanni Esposito di San Marzano sul Sarno è stato ritenuto colpevole del reato commesso ai danni di commercianti ed imprenditori risalente addirittura al 2004. Altre tre persone, arrestate con Romano ed Esposito, all’epoca dei fatti sono state assolte perché il fatto non sussiste.



Il sommese Romano ha ricevuto una condanna di due anni con un multa di 5mila euro ma potrà beneficiare della pena sospesa. Lo stesso vale per Esposito la cui condanna è però di due anni e mezzo mente provvisionale da pagare è di 12mila euro. A vuotare il sacco fu uno degli imprenditori taglieggiati a cui venivano chiesti interessi altissimi rispetto al capitale ceduto.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE