Striano, polemiche sul concorso per bimbi “il Carro che Vorrei”: arriva la risposta del Comune


1476

Sembra non aver fine la lunga polemica che si trascina da un paio di giorni in particolar modo sui social network, dove i “leoni di tastiera” si sono letteralmente scatenati circa la graduatoria dei vincitori di un recente concorso. Si tratta della kermesse dal titolo “il Carro che Vorrei” svoltasi nell’ambito dell’edizione 2017 del Carnevale Strianese attualmente in corso e che ha visto come protagonisti i piccoli artisti delle scuole elementare e media di Striano.



Proprio per porre fine alle numerose critiche ricevute circa i parametri di scelta e valutazione dei lavori risultati vincitori (si era parlato anche di legami “affettivi e amicali” tra i membri della commissione e i ragazzi premiati, mentre qualcun’altro chiedeva che si premiassero ex aequo tutti i partecipanti), il Comune ha pubblicato sul sito istituzionale un apposito comunicato. In quest’ultimo si legge che: «La commissione, a seguito dell’espletamento della procedura concorsuale e della valutazione degli elaborati, in applicazione di quanto previsto dal bando di concorso a premi Il Carro Che Vorrei, e secondo i parametri di valutazione richiamati nel bando medesimo che ad ogni buon fine si riportano di seguito: a) Corrispondenza al tema; b) Originalità; c) Cura dell’elaborato. La valutazione di ogni elaborato verrà espressa in trentesimi e, pertanto, ad ogni parametro potrà essere attribuito un massimo di 10 punti».

Sulla base delle precisazioni e dei parametri su indicati, la stessa commissione ha pertanto decretato i nomi dei vincitori, ossia:

Vincitori Scuola Elementare

  • Nunziata Gaetano classe II A
  • Cordella Carolina classe V D
  • Formisano Miriana classe III B

Vincitori Scuola Medie

  • Marciano Luciano classe I A
  • Auriemma Gennaro classe II B
  • Corvino Francesco Pio classe I E

Le delucidazioni serviranno forse a metter fine a polemiche che non avranno di certo fornito un “buon esempio” da parte degli adulti nei confronti dei più piccoli.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE