Un uomo di 39 anni, Carlo Catalano, di Pomigliano d’Arco ma residente da alcuni mesi a Finale Emilia (Modena), è stato condannato a tre anni e quattro mesi di reclusione per un furto ai danni di un anziano e, quasi contemporaneamente, ha ricevuto la notifica in carcere a Bologna da parte dei carabinieri di Castelmassa di due ordinanze di custodia cautelare per episodi analoghi emesse dal Gip di Rovigo.

Secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri di Castelmassa, che avevano portato all’arresto in flagranza di reato di Catalano il 26 gennaio scorso a Casalecchio di Reno (Bologna), l’indagato è sospettato di essere l’autore di molti altri furti ai danni di anziani, tra i 70 e i 90 anni.

Fingendosi venditore ambulante di frutta e verdura avvicinava le vittime per offrire i prodotti e riusciva poi a impossessarsi dei loro portafogli. Alcuni furti sono avvenuti anche in casa. Le indagini si sono mosse a cavallo tra Veneto ed Emilia Romagna.