Scandalo alla Diocesi di Nola: prete sospeso perché colto più volto in orge con ragazzi gay. A parlare dell’ennesima “mazzata” ai danni della Chiesa è ilventiquattro.it. Secondo quanto racconta il giornale online, infatti, un giovane sacerdote sarebbe stato colto ben due volte sul fatto, ripreso dai filmati che poi sono stati girati al vescovo andato in pensione, Beniamino Depalma.

Nel primo caso, il giovane sacerdote si trovava in una parrocchia di Scafati, quando al vescovo venne fatto recapitare un primo video. Il capo della Diocesi spostò il prete a Marigliano, molto più vicino e con la possibilità di tenerlo sotto occhio. Ma qui si era ripetuta la stessa identica cosa: ancora un video di un’orgia con altri giovani di sesso maschile. A quel punto la decisione di sospendere il parroco e mandarlo “a riflettere” lontano dal territorio.