Home Notizie Regione Campania: al via i contributi a fondo perduto per tirocini professionali

Regione Campania: al via i contributi a fondo perduto per tirocini professionali

La Regione Campania concederà agevolazioni per lo svolgimento di tirocini, obbligatori e non obbligatori, per l’accesso alle professioni ordinistiche da parte di giovani inoccupati under 35. La dotazione finanziaria stanziata dalla Regione ammonta a 4 milioni di euro.

Chi può partecipare? Giovani iscritti al registro dei praticanti; Giovani che hanno conseguito il titolo di studio necessario per l’accesso alle professioni ordinistiche; Giovani laureati che intendono realizzare un’esperienza di apprendimento e formazione professionale.

Quali sono i requisiti del tirocinante? età non superiore a 35 anni; residenza o domicilio in Campania; voto di laurea minimo di 100/110; essere nella condizione di non occupato; per le professioni in cui è previsto il tirocinio obbligatorio, il tirocinante deve essere regolarmente iscritto al registro dei praticanti presso un Ordine o Collegio professionale nell’ambito della Regione Campania;

Quali sono i requisiti del tutor ospitante? Il tutor deve essere un professionista iscritto all’albo professionale da almeno 5 anni, che sia titolare dello studio, uno dei professionisti associati o il titolare dell’attività. Inoltre: deve avere una sede legale e/o operativa in Regione Campania; non può realizzare un tirocinio con persone con cui ha avuto precedenti rapporti di lavoro dipendente o altre forme di collaborazione remunerate; può svolgere la sua attività per un massimo di due tirocinanti contemporaneamente. Il tirocinio può essere realizzato anche nel caso in cui il soggetto ospitante non abbia dipendenti a tempo indeterminato.

Quali tirocini sono ammessi? Sono eligibili nella presente misura: i tirocini professionali per le professioni in cui è previsto il tirocinio obbligatorio, regolati dalla relativa normativa stabilita per il singolo Ordine o Collegio professionale; i tirocini professionali per le professioni che non prevedono il tirocinio obbligatorio, aventi per oggetto lo svolgimento, a tempo pieno, di un periodo di apprendimento e di formazione professionale presso un tutor professionale, in ossequio ad un progetto formativo redatto dallo stesso tutor.

Qual è il beneficio? Ai tirocinanti spetta un’indennità di partecipazione per lo svolgimento del tirocinio professionale per un periodo di 6 mesi per un importo massimo di € 3.000,00.

Come e a chi sarà erogato il contributo? La richiesta dell’indennità andrà fatta dal soggetto ospitante entro 30 giorni dal termine del periodo del tirocinio via pec. Nella domanda il soggetto ospitante dovrà indicare il nominativo del tirocinante a cui andrà il finanziamento. Nel caso in cui la documentazione prodotta a corredo della richiesta di pagamento risulti regolare e conforme, l’Amministrazione, previo esito positivo dei controlli, procederà alla liquidazione del contributo.

Quali sono le scadenze? Le domande di partecipazione potranno essere presentate da parte del soggetto ospitante a far data dal 1 marzo 2017, esclusivamente on-line attraverso l’apposito applicativo informatico. *fiscalista specializzata in fondi europei e incentivi alle imprese

 

Posting....
Exit mobile version