Pompei, massacrarono di botte il proprietario del bar Cavour per il racket: 3 arresti


3503

In quattro massacrarono di botte il proprietario del bar Cavour di Pompei, colpevole di avere detto “no” a un’estorsione. Stamattina la polizia della città mariana ha arrestato tre persone mentre la quarta è latitante. I fatti avvennero tre mesi fa, quando l’uomo venne raggiunto nella sua attività commerciale di via Lepanto e colpito con bastoni di legno e bottiglie, finendo in ospedale.



In manette sono finiti, secondo quanto riporta il Mattino online, P. R. 46 anni, G. V. 25 anni, entrambi di San Giovanni a Teduccio, e M.S. 34 anni di San Sebastiano a Vesuvio. Per loro l’accusa è di lesioni aggravata in concorso e di estorsione. La polizia è riuscita ad identificare gli aggressori attraverso le telecamere di videosorveglianza presenti in zona. La richiesta dei quattro uomini, secondo quanto appreso, era di ottenere 1.600 dal titolare della caffetteria.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE