Poggiomarino, panchina rossa di Artemide contro la violenza sulle donne


1156

Artemide dipinge di rosso un pezzo di Poggiomarino. Sarà l’associazione che per prima, quattro anni fa, scendeva in campo contro la violenza di genere ad inaugurare “la panchina rossa”, simbolo della lotta contro il femminicidio. Domenica, 5 Marzo, alle ore 11, sarà presentato il lavoro svolto dall’artista Nicoletta Eva Giardina.



La panchina, posta in pieno centro cittadino è un omaggio dell’amministrazione comunale. Giardina, volontaria Artemide, in queste ore è impegnata a tingere di rosso ” quel posto occupato” che diverrà simbolo di chi ha avuto il coraggio di denunciare, luogo di memoria per le donne uccise per mano di uomini assassini e monito per chi troverà i numeri di pronto aiuto tinti sulla panchina. Artemide resta attiva 24 ore su 24 perché ogni donna possa considerare la panchina punto di arrivo di una lotta per la dignità e posto sicuro su cui accomodarsi, prender fiato e non sentirsi sola prima di ricominciare il cammino libera.

La panchina rossa nasce a Torino, Artemide la importa a Poggiomarino scommettendo ancora una volta sulle risorse di un volontariato attivo ed instancabile e su una comunità che ha ancora bisogno di segnali di speranza e lotta. A confezionare l’omaggio comunale, la performance della scuola di ballo Passional Dance di Giusy Mezzaner. Non sarà la festa della donna ma l’occasione per ricordare i suoi diritti, ancora poco riconosciuti.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE