A Ottaviano nasce la “Banca del Tempo”: ecco come funzionerà


811

Mercoledi 22 febbraio alle ore 20,30, presso la sede dell’Associazione Pro Loco Ottaviano si terrà l’inaugurazione del nuovo sportello della Banca del Tempo dedicato al territorio di Ottaviano nato dall’accordo di collaborazione tra la stessa Associazione ed il comune di Ottaviano, Assessorato alle Politiche Sociali.



Banca del Tempo – A cosa serve?

Sicuramente a soddisfare qualche piccolo bisogno immediato, che spesso il mercato stesso non è in grado di soddisfare (dove è possibile trovare qualcuno che mi aiuti ad imbottigliare i 100 litri di vino per uso familiare, chiacchierando amabilmente?).

Le Banche del Tempo non sono “agenzie tutto fare”, anche se la prima azione visibile è quella della ricerca di soluzione a qualche piccola necessità contingente.

Di fatto, attraverso lo scambio, facendo “qualcosa per” si finisce per “fare qualcosa con”, cioè è l’aspetto relazionale e conviviale che prevale pur rimanendo estremamente importante l’aspetto funzionale.

Banca del Tempo – Come funziona?

Chi si iscrive alla Banca del Tempo definisce le prestazioni che intende offrire, indicando anche quelle di cui pensa di avere bisogno. La lista è indicativa, ma rappresenta un punto di partenza per dar vita a richieste ed offerte. Definire bisogni e disponibilità permette di evidenziare fin da subito che lo scambio sta alla base dell’esperienza.

Ad ogni iscritto viene intestato un conto corrente in TEMPO nel quale verranno registrate le ore addebitate ed accreditate, con l’impegno di movimentare il conto sia in un senso che nell’altro.

Banca del Tempo – Cosa si scambia?

Le prestazioni scambiate dipendono dalle abilità, dalle disponibilità e dalla fantasia degli aderenti.

Nella pratica poi, bisogni estemporanei non indicati nelle disponibilità offerte o nelle richieste abituali, possono essere presentati al gruppo trovando così soluzione.

A differenza di quanto avviene sul mercato, ove le offerte si selezionano in base alle richieste di mercato ed in assenza (o limitata richiesta) di “consumatori” non trovano una risposta economica, nella Banca del Tempo quello che interessa è la relazione con gli altri, pertanto anche se non si era previsto, ad esempio, “l’aiuto per imbottigliare il vino”, ecco che a richiesta qualcuno disponibile è possibile trovarlo.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE