Sono 10 gli indagati per la morte sul lavoro di Luigi Soviero, l’operaio 53enne di Striano deceduto dopo 25 giorni di agonia all’ospedale San Giuliano di Giugliano. Nel fascicolo aperto dalla Procura di Napoli Nord, secondo Internapoli.it, sono finiti i responsabili della sicurezza dello Stir, alcuni medici del nosocomio ed i responsabili della ditta di Casalnuovo per cui l’uomo prestava servizio.

Al momento si tratta di atti dovuti per valutare attentamente se l’incidente mortale poteva essere evitato o meno. Soviero, il 4 gennaio, rimase schiacciato da una pala meccanica mentre stava operando all’interno del sito per rifiuti giuglianese. Venne portato in ospedale dove è rimasto per 25 giorni nonostante molti organi interni fossero stati gravemente lesionati. Due giorni fa si sono tenuti i funerali a Striano, tra il lutto e la commozione generale.