A Pomigliano d’Arco nasce il «Laboratorio Giovani», sostegno e supporto per la formazione, l’occupazione e la creazione d’impresa. L’assessore Franca Trotta (foto in basso): «Il progetto nasce per creare le migliori condizioni ambientali, logistiche e culturali affinché nascano e crescano nuove attività economiche e sociali che abbiano protagonisti i nostri giovani».

 Il «Laboratorio Giovani Pomigliano» fornirà supporto ai giovani di Pomigliano d’Arco, sostenendoli attraverso azioni di informazione, formazione ed animazione in tema di occupazione, formazione, creazione d’impresa e terzo settore. Il laboratorio, attivo da lunedì 6 febbraio, sarà gestito dalla società «Keyone Consulting», attiva dal 2008 nel settore della consulenza strategica per micro, piccole, medie e grandi imprese e per start up. Ai giovani pomiglianesi (under 35) saranno forniti strumenti concreti per lo sviluppo del proprio percorso formativo e lavorativo, con diverse attività complementari. Un «Osservatorio sulle dinamiche socio economiche», per cominciare, che in sinergia costante con l’amministrazione di Pomigliano d’Arco e l’assessorato alle politiche giovanili, raccoglierà e renderà pubbliche all’interno del sito www.pomiglianogiovani.it e delle relative pagine social, bandi, avvisi, opportunità e incentivi per i giovani.

In secondo luogo, un Front Office di orientamento, attivo dal martedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 14.00, presso il Palazzo dell’Orologio. Qui, un team di esperti risponderà alle domande dei giovani su auto-imprenditorialità, occupazione, associazionismo e formazione, orientandoli nella scelta, valutando la fattibilità delle loro iniziative in relazione a specifici programmi agevolativi, prendendo loro in carico sia per il supporto informativo su programmi di politiche attive per il lavoro (come Garanzia Giovani) sia per l’accesso a strumenti regionali, nazionali e comunitari, nonché supportandoli nella scelta delle forme associative e nell’iscrizione ai registri. Inoltre saranno organizzati seminari e workshop a partecipazione gratuita sui diversi temi sviluppati dal Laboratorio e un concorso di idee che premierà la migliore idea imprenditoriale con servizi gratuiti di business acceleration.

«A Pomigliano d’Arco – spiega l’assessore Trotta – intendiamo creare un ecosistema innovativo che valorizzi le idee e la creatività dei giovani e questo progetto avrà ricadute anche sulla valorizzazione economica e occupazionale del comprensorio di Pomigliano d’Arco perché l’immissione di nuove idee capaci di contaminare il tessuto economico e sociale potranno anche attrarre investimenti esterni».